Lavare il cuscino per un sonno migliore

Lavare i cuscini in modo corretto è un’operazione delicata, basta però seguire dei semplici accorgimenti per lavarli in tutta sicurezza.
La prima cosa da fare è controllare l’etichetta, presente su ognuno di essi, per vedere quali sono le istruzioni di lavaggio consigliate dal produttore, e sulla quale sono fornite tutte le informazioni per il suo lavaggio per ottenere degli ottimi risultati.

Come lavare i cuscini in lavatrice? La lavatrice è sicuramente il sistema più pratico anche perché, la centrifuga, elimina gran parte di acqua, favorendo l’asciugatura e riducendo il rischio che permangano umidità e residui di sapone, che potrebbero rovinare l’imbottitura del cuscino.

Il consiglio è di lavare 2 cuscini alla volta, senza carichi completi, così da consentire ai cuscini di muoversi liberamente senza perdere troppo la forma, inoltre saranno sciacquati alla perfezione.
Effettuate poi un lavaggio delicato che preveda temperature dell’acqua che non superino i 40°C e giri di centrifuga compresi tra 600 e 800 giri: in questo modo eliminerete l’acqua in eccesso senza compromettere la forma del cuscino.

Ogni notte teniamo per ore la testa appoggiata sul cuscino, per questo è importante tenerlo pulito e igienizzato: la polvere e le impurità accumulate, infatti, potrebbero creare un ambiente poco salubre per il nostro riposo.

Elenco come trattare le componenti del cucino per effettuare un lavaggio ottimale

La prima regola da tenere presente per lavare il proprio guanciale riguarda il materiale di cui è composto.

Esistono cuscini creati con materiali diversi, che potrete scegliere in base alle vostre esigenze e preferenze.

Possono essere fatti di materiali diversi, come:

  • Fibre artificiali (esempio fibra di poliestere)
  • Piume (esempio piume d’oca)
  • Gommapiuma
  • Lattice
  • Memory Foam

Se siete in dubbio sul lavaggio, potete controllare l’etichetta del vostro cuscino; molto spesso riporta informazioni riguardanti il metodo più consigliato ma, nel caso in cui l’etichetta non sia più presente, non disperate: troverete qui di seguito tutte le informazioni che potranno tornarvi

lavaggio cuscino a piume

Come evitare che i guanciali si rovinano durante il lavaggio

La maggior parte delle volte il lavaggio di qualsiasi cuscino per dormire meglio viene effettuato durante il cambio di stagione, anche se persiste sempre quella paura di effettuare un lavaggio sbagliato andando a rovinare il guanciale.

Se questo è il vostro problema allora state leggendo nel posto giusto, perché vi mostro in alcuni semplici passaggi come lavare e smacchiare i guanciali senza rovinarli, mantenendoli soffici.

I consigli da seguire:

  • Effettuare un lavaggio davvero impeccabile, senza ammassare nel cestello della lavatrice i propri guanciali;
  • Farli muovere accuratamente durante il lavaggio, affinché non si creino degli aloni, oppure delle macchie di detersivo che durante il lavaggio non si sono levati perfettamente;
  • Utilizzare un detersivo liquido e non uno in polvere o a scagli, perché contribuisce a non lasciare le macchie o aloni scomodi da togliere, ma si inserisce meglio all’interno dei tessuti dando così anche un piacevole profumo.
  • Occorre prestare attenzione che i giri della centrifuga non dovranno essere inferiore agli 800/900 circa, mentre la temperatura non deve andare a superare i 40°

Il  lavaggio in base al materiale:

Lavare il cuscino in fibra sintetica

I cuscini in fibra sintetica sono i più semplici da lavare, infatti potrete utilizzare una comune lavatrice impostando il lavaggio sull’opzione “capi delicati”.
Una centrifuga leggera farà al caso vostro, magari insieme ad un detersivo delicato.

 Lavare il cuscino in lattice e in gommapiuma

I guanciali  in lattice e in gommapiuma sono più delicati di quelli in fibre artificiali, perciò sarebbe meglio non utilizzare la lavatrice: il lavaggio a mano sarà più adatto perché non rovinerà né forma né composizione di esso.
Potete utilizzare una bacinella riempita con acqua e aceto.

Immergete il vostro guanciale al suo interno e lasciatelo a bagno per tutta la notte.
Il mattino seguente stendetelo all’aria aperta.
Se preferite, al posto della bacinella potete utilizzare un panno umido impregnato con un detergente delicato.

Lasciatelo poi asciugare in una zona ventilata, in modo tale che non rimanga umido, ma si asciughi perfettamente.

Lavare il cuscino di piume

I cuscini in piuma d’oca sono morbidissimi e al tempo stesso delicatissimi.

Per lavarli sarà sufficiente immergerli in una bacinella d’acqua fredda aggiungendo succo di limone e una manciata di sale.

Questi elementi naturali al 100% puliranno perfettamente il vostro cuscino, che dovrà stare a bagno per tutta la notte.
Il mattino seguente, risciacquatelo a stendetelo all’aria aperta preferibilmente lontano dai raggi di sole!per un sonno migliore è importante lavare il cuscino

Lavare il cuscino in Memory Foam

Molto spesso i guanciali in Memory Foam non richiedono lavaggi, ma nel caso in cui fosse necessario utilizzate un panno impregnato di acqua fredda e detergente per eliminare le macchie dal vostro cuscino. Lasciatelo poi asciugare senza stenderlo ed evitando il sole diretto.

Lavaggio a mano

L’ideale, soprattutto per i materiali più delicati, sarebbe il lavaggio a mano in una vasca da bagno con sapone per delicati, oppure con scagli di sapone di Marsiglia.
Questo metodo viene di solito utilizzato perchè la centrifuga tende a sformare eccessivamente il guanciale e si verifica di più in quelli in gommapiuma.

Cosa molto importante è eliminare qualsiasi traccia di sapone dal cuscino con numerosi risciacqui e metterlo all’aria aperta per farlo asciugare perfettamente, cosi da eliminare l’umidità che è un componente dannoso per il cuscino.

 

Quale cuscino scegliere? Questione di feeling!

Come abbiamo detto, esistono cuscini in diversi materiali in commercio.

Ciascuno di essi è stato creato per fornire il massimo comfort possibile a colui che lo utilizza, ma ciò non significa che ogni materiale possa fare al caso vostro!
Se soffrite di allergie,quelli in piume sicuramente saranno da evitare, mentre via libera a gommapiuma e lattice, sicuramente tra i più igienici.

Ovviamente, i migliori sono i più recenti Memory Foam, capaci di adattarsi perfettamente alla forma del capo e del collo dell’utilizzatore.
Inoltre, molto spesso non richiedono alcun lavaggio.

dormire bene con un cuscino adatto, migliora il sonno